venerdì, settembre 13, 2013

Da Asianews, ecco come stanno le cose a Ma'lula, signori della guerra.

Pochi giorni dopo l'inizio della devastazione, negata dall'Fsa, i cristiani di Maaloula hanno inviato una lettera al Congresso degli Stati Uniti, denunciando gli orrori commessi dai ribelli islamisti contro la popolazione civile: "I guerriglieri dell'Esercito libero siriano, i terroristi di al-Nusra e gli assassini dello Stato islamico dell'Iraq e del Levante hanno attaccato l'area alle quattro del mattino. In poche ore hanno distrutto case, monasteri e chiese. Hanno strappato tutte le immagini sacre sul loro cammino, ordinando alla popolazione di abbandonare la loro religione e di convertirsi all'islam per aver salva la vita".