Beato Pier Giorgio, guidami nel pretendere la legittima eredità di figlio di Dio
ed erede del Suo regno. Mostrami, con il tuo esempio,come essere lento all’ira
e delicato nei miei rapporti con gli altri.
Aiutami a comunicare la pace di Cristo, pronunciando parole di pace
e vivendo la vita nella pace.
Beato Pier Giorgio chiedo la tua intercessione per ottenere da Dio, che è mite
ed umile di cuore, tutte le grazie necessarie al mio bene spirituale e temporale.
Con fiducia ti chiedo aiuto …(si formula la richiesta di grazia)

martedì, agosto 09, 2022

Alle Gorge di San Gervasio!

sabato, agosto 06, 2022

Gino Bartali nel ricordo della nipote Gioia Bartali.

Ascolta questa traccia su SoundCloud: Radio Notting Hill In memoria di Gino Bartali. Intervista a Gioia Bartali nipote di Gino!

https://soundcloud.com/giovani-raccontano/in-memoria-di-gino-bartali-intervista-a-gioia-bartali-nipote-di-gino

mercoledì, agosto 03, 2022

domenica, luglio 31, 2022

Arrivano gli amici americani…

domenica, luglio 10, 2022

"Vivere...!"

 Il 3 Luglio abbiamo lanciato ufficialmente il nostro mensile rinnovato sia nella sua redazione che nei suoi contenuti. Cambia la forma, o quasi, ma non cambia la sostanza.

Anzi, siamo più convinti che mai che oggi la voce cattolica, quella che avrebbe tutte le ragioni per essere diffusa ed ascoltata, è invece la voce che si sente pochissimo e che maggiormente viene censurata sui giornali “di grido”. 


Scopri come abbonarti su abbonamenti@tipiloschi.com










venerdì, luglio 08, 2022

"Una voce tra le tante"

 “Vivere... e non vivacchiare!” nasce dal desiderio di alcuni amici di pubblicare un giornale cattolico. Nasce dalla constatazione purtroppo sempre più confermata dai fatti quotidiani, che oggi la voce cattolica, quella che avrebbe tutte le ragioni per essere diffusa ed ascoltata, è invece la voce che si sente pochissimo e che maggiormente viene censurata sui giornali “di grido”. 

"Vivere... e non vivacchiare!”, una voce tra tante, nasce dunque con il grande ideale di diffondere quella speranza e quella libertà che solo Gesù Cristo può dare.

E con l’aiuto del beato Pier Giorgio Frassati, siamo sicuri di poterlo realizzare.


Così, nell'ottobre del 1995, iniziava l'avventura del nostro mensile, che dopo 27 anni trova dei volti nuovi, facce teste e cuori più giovani, che hanno deciso di buttarsi in questa impresa per far sì che questa "voce tra tante" aumenti di vigore giorno per giorno. 
Nuove rubriche e tante altre novità, con l'augurio per i nostri lettori di scoprire (o riscoprire) una prospettiva nuova e diversa, così da poter dare un giudizio chiaro e leale su ciò che accade nel mondo.

Per maggiori info sugli abbonamenti scrivi a abbonamenti@tipiloschi.com

BUONA LETTURA!






lunedì, luglio 04, 2022

Grazie Pier Giorgio!

 Per un giorno Torino si fermò. La morte svelò improvvisamente chi era stato lui, aprì gli occhi di quelli di casa, ma anche degli amici, di ogni povero che aveva personalmente avvicinato.

Aveva amato, uno per uno, tantissima gente con la condivisione dei problemi di ciascuno, con la dedizione di se stesso. Dalle polizze pagate ai poveri alla «parola chiara» della sua agonia. Aveva amato tutti in Cristo e nessuno per sé. Ora quella morte portava il primo frutto, quello di essere il segno della vita vera, della risurrezione.

I funerali furono la più bella predica di Pier Giorgio, l’annuncio di quella Giustizia nell’aldi là, a cui aveva fatto continuamente riferimento per capire e impegnarsi quaggiù. Sicché chi era lontano dalla fede rimase attonito; quella folla enorme, lieta, commossa lo interrogò. Quanti laici si paragonarono a quel giovane «laico»...