Beato Pier Giorgio, guidami nel pretendere la legittima eredità di figlio di Dio
ed erede del Suo regno. Mostrami, con il tuo esempio,come essere lento all’ira
e delicato nei miei rapporti con gli altri.
Aiutami a comunicare la pace di Cristo, pronunciando parole di pace
e vivendo la vita nella pace.
Beato Pier Giorgio chiedo la tua intercessione per ottenere da Dio, che è mite
ed umile di cuore, tutte le grazie necessarie al mio bene spirituale e temporale.
Con fiducia ti chiedo aiuto …(si formula la richiesta di grazia)

mercoledì, maggio 27, 2015

Frasi Pier Giorgio Frassati

Ogni giorno che passa più mi convinco quanto è brutto il mondo, quanta miseria vi è, e purtroppo la gente buona soffre mentre noi che siamo stati dotati da Dio da molte grazie abbiamo ahimè malamente corrisposto. Terribile constatazione che mi tormenta il cervello quando io studio, ogni tanto mi domando: continuerò io a cercar di seguire la via buona? Avrò io la forza di perseverare fino al fondo?


Scrivi la frase di Pier Giorgio Frassati su una t-shirt ora puoi con Pump Street  http://www.pumpstreet.it/

venerdì, maggio 22, 2015

Un articolo di Joan Lewis sulla celebrazione dei venticinque anni dalla beatificazione di Pier Giorgio

Joan Lewis è la corrispondente dell'emittente satellitare americana EWTN (la TV è nota nel mondo anche perché da anni produce un programma su Chesterton a cura del nostro amico Dale Ahlquist) ed è stata con la cara signora Wanda Gawronska ed il fratello Jas a Torino per il venticinquennale della beatificazione di Pier Giorgio.

Ecco la sua bella corrispondenza (in inglese) sulla giornata.

Pier Giorgio è molto amato anche negli Stati Uniti d'America, ed è uno dei motivi della nostra amicizia con padre Spencer Howe.

https://joansrome.wordpress.com/2015/05/22/blessed-pier-giorgio-frassati-a-man-of-the-beatitudes-2/

Il Cardinal Poletto e la città di Torino ricordano Pier Giorgio a venticinque anni dalla beatificazione


Domenica 20 maggio 1990: Pier Giorgio Frassati viene proclamato beato da Papa Giovanni Paolo II.

Venticinque anni dopo la Città di Torino lo ha celebrato l'altro ieri con una processione organizzata dall'Azione Cattolica e dalle Pastorali Giovanili diocesana e salesiana.

Nel Duomo il cardinale Severino Poletto ha presieduto la Messa e venerato l'altare davanti al quale il prossimo 21 giugno sosterà in preghiera Papa Francesco.

Nella foto accanto al Cardinale c'è anche la nostra cara signora Wanda Gawronska, nipote di Pier Giorgio ed attiva animatrice della memoria del nostro caro amico.

giovedì, maggio 21, 2015

I tipi loschi festeggiano il venticinquesimo anniversario della beatificazione del beato Pier Giorgio Frassati

Ieri noi tipi loschi abbiamo festeggiato il venticinquesimo anniversario della beatificazione del beato Pier Giorgio Frassati con un bel Rosario ed a seguire la Santa messa in cui abbiamo affidato al nostro patrono tutte le nostre intenzioni. 
Grazie Pier Giorgio e continua ad intercedere per noi!




mercoledì, maggio 20, 2015

Venticinque anni fa San Giovanni Paolo II beatificava il nostro caro Pier Giorgio


Pier Giorgio bambino al centro, con la sorella Luciana, il babbo Alfredo e la mamma Adelaide

Venticinque anni fa la Chiesa Cattolica indicava a tutti il nostro caro amico Pier Giorgio come modello da seguire e come aiuto cui ricorrere. In quel giorno glorioso a Piazza San Pietro c'erano molti di noi.

San Giovanni Paolo II, da sempre innamorato del «giovane delle otto beatitudini» (ne conobbe la vita da cardinale, e nel 1977 propose a tutti i suoi fedeli la mostra che ne tratteggiava la vita (ad opera della sorella Luciana), ce lo mostrò così:

"Io pregherò il Padre ed egli vi darà un altro Consolatore . . . Lo Spirito di verità" (Gv 14, 15). 
1. Nel tempo pasquale, a mano a mano che ci avviciniamo alla Pentecoste, queste parole diventano sempre più attuali. Sono state pronunziate nel cenacolo da Gesù, il giorno prima della passione, mentre si congedava dagli apostoli. La sua partenza - la partenza dell'amato Maestro mediante la morte e la risurrezione - apre la via a un altro Consolatore. Verrà il Paraclito: verrà, grazie proprio alla dipartita redentrice di Cristo, che rende possibile e inaugura la nuova presenza misericordiosa di Dio fra gli uomini. Lo Spirito di Verità, che il mondo non vede e non conosce, si fa, invece, conoscere dagli apostoli, "perché dimorerà presso di loro e in loro opererà" (Gv 14, 17). E di ciò, il giorno della Pentecoste, tutti diverranno testimoni. 
2. La Pentecoste, tuttavia, è solo l'inizio, poiché lo Spirito di Verità viene per rimanere con la Chiesa "per sempre", nell'incessante rinnovarsi delle generazioni future. E allora non solo agli uomini del suo tempo, ma a tutti noi e ai nostri contemporanei si rivolgono le parole dell'apostolo Pietro: "Adorate il Signore, Cristo, nei vostri cuori, pronti sempre a rispondere a chiunque vi domandi ragione della speranza che è in voi" (1 Pt 3, 15). 
Nel nostro secolo, Pier Giorgio Frassati, che a nome della Chiesa oggi ho la gioia di proclamare beato, ha incarnato nella propria vita queste parole di san Pietro. La potenza dello Spirito di verità, unito a Cristo, lo ha reso moderno testimone della speranza, che scaturisce dal Vangelo, e della grazia di salvezza operante nel cuore dell'uomo. È diventato, così, il testimone vivo e il difensore coraggioso di questa speranza a nome dei giovani cristiani del secolo ventesimo. 
3. La fede e la carità, vere forze motrici della sua esistenza, lo resero attivo e operoso nell'ambiente in cui visse, in famiglia e nella scuola, nell'università e nella società; lo trasformarono in gioioso ed entusiasta apostolo di Cristo, in appassionato seguace del suo messaggio e della sua carità. 
Il segreto del suo zelo apostolico e della sua santità, è da ricercare nell'itinerario ascetico e spirituale da lui percorso; nella preghiera, nella perseverante adorazione, anche notturna, del Santissimo Sacramento, nella sua sete della parola di Dio, scrutata nei testi biblici; nella serena accettazione delle difficoltà della vita anche familiari; nella castità vissuta come disciplina ilare e senza compromessi; nella predilezione quotidiana per il silenzio e la "normalità" dell'esistenza. 
È proprio in questi fattori che ci è dato scoprire la sorgente profonda della sua vitalità spirituale. Infatti, è attraverso l'Eucaristia che Cristo comunica il suo Spirito; è attraverso l'ascolto della sua parola che cresce la disponibilità ad accogliere gli altri, ed è pure attraverso l'abbandono orante nella volontà di Dio che maturano le grandi decisioni della vita. Solo adorando Dio presente nel proprio cuore, il battezzato può rispondere a chi "domandi ragione della speranza" che è in lui. E il giovane Frassati lo sa, lo sperimenta, lo vive. Nella sua esistenza la fede si fonde con la carità: saldo nella fede e fattivo nella carità, poiché la fede senza le opere è morta. 
4. Certo, a uno sguardo superficiale, lo stile di Pier Giorgio Frassati, un giovane moderno pieno di vita, non presenta granché di straordinario. Ma proprio questa è l'originalità della sua virtù, che invita a riflettere e che spinge all'imitazione. In lui la fede e gli avvenimenti quotidiani si fondono armonicamente, tanto che l'adesione al Vangelo si traduce in attenzione amorosa ai poveri e ai bisognosi, in un crescendo continuo sino agli ultimi giorni della malattia che lo porterà alla morte. Il gusto del bello e dell'arte, la passione per lo sport e per la montagna, l'attenzione ai problemi della società non gli impediscono il rapporto costante con l'Assoluto. 
Tutta immersa nel mistero di Dio e tutta dedita al costante servizio del prossimo: così si può riassumere la sua giornata terrena! La sua vocazione di laico cristiano si realizzava nei suoi molteplici impegni associativi e politici, in una società in fermento, indifferente e talora ostile alla Chiesa. Con questo spirito Pier Giorgio seppe dare impulso ai vari movimenti cattolici, ai quali aderì con entusiasmo, ma soprattutto all'Azione Cattolica, oltre che alla FUCI, in cui trovò vera palestra di formazione cristiana e campi propizi per il suo apostolato. Nell'Azione Cattolica egli visse la vocazione cristiana con letizia e fierezza e s'impegnò ad amare Gesù e a scorgere in lui i fratelli che incontrava nel suo sentiero o che cercava nei luoghi della sofferenza, dell'emarginazione e dell'abbandono per far sentire loro il calore della sua umana solidarietà e il conforto soprannaturale della fede in Cristo. 
Morì giovane, al termine di un'esistenza breve, ma straordinariamente ricca di frutti spirituali, avviandosi "alla vera patria a cantare le lodi a Dio". 
5. L'odierna celebrazione invita tutti noi ad accogliere il messaggio che Pier Giorgio Frassati trasmette agli uomini del nostro tempo, soprattutto a voi, giovani, desiderosi di offrire un concreto contributo di rinnovamento spirituale a questo nostro mondo, che talora sembra sfaldarsi e languire per mancanza di ideali. 
Egli proclama, con il suo esempio, che è "beata" la vita condotta nello Spirito di Cristo, Spirito delle Beatitudini, e che soltanto colui che diventa "uomo delle Beatitudini" riesce a comunicare ai fratelli l'amore e la pace. Ripete che vale veramente la pena sacrificare tutto per servire il Signore. Testimonia che la santità è possibile per tutti e che solo la rivoluzione della carità può accendere nel cuore degli uomini la speranza di un futuro migliore. 
6. Sì, "stupende sono le opere del Signore . . . Acclamate a Dio da tutta la terra" (Sal 66, 1-3). I versetti del Salmo, che risuonano nella liturgia dell'odierna domenica, sono come un'eco viva dell'anima del giovane Frassati. È noto, infatti, quanto egli abbia amato il mondo creato da Dio! 
"Venite a vedere le opere di Dio": anche questo è un invito che si raccoglie dalla sua giovane anima e si rivolge in modo particolare ai giovani. 
"Mirabile Dio nel suo agire sugli uomini" (Sal 66, 5). Mirabile il suo agire per gli uomini! Occorre che gli occhi umani - occhi giovani, occhi sensibili - sappiano ammirare le opere di Dio, nel mondo esterno e visibile. Occorre che gli occhi dell'anima sappiano volgersi da questo mondo esterno e visibile a quello interno e invisibile: e così possano svelare all'uomo quelle dimensioni dello spirito nelle quali si riflette la luce del Verbo che illumina ogni uomo. In questa luce opera lo Spirito di verità. 
7. Ecco l'uomo "interiore"! E tale ci appare Pier Giorgio Frassati. Difatti, tutta la sua vita sembra riassumere le parole di Cristo che troviamo nel Vangelo di Giovanni: "Se uno mi ama, osserverà la mia parola e il Padre mio lo amerà e noi verremo a lui e prenderemo dimora presso di lui" (Gv 14, 23). 
Egli è l'uomo "interiore" amato dal Padre, perché molto ha amato! Egli è anche l'uomo del nostro secolo, l'uomo moderno, l'uomo che ha tanto amato! Non è forse l'amore la cosa più necessaria al nostro XX secolo, al suo inizio come alla sua fine? Non è forse vero che soltanto ciò resta, senza mai perdere la sua validità: il fatto che "ha amato"? 
8. Egli se ne è andato giovane da questo mondo, ma ha lasciato un segno nell'intero secolo, e non soltanto in questo nostro secolo. Egli se ne è andato da questo mondo, ma, nella potenza pasquale del suo Battesimo, può ripetere a tutti, in particolar modo alle giovani generazioni di oggi e di domani: "Voi mi vedrete, perché io vivo, e voi vivrete!" (Gv 14, 19). 
Queste parole furono pronunciate da Gesù Cristo, mentre si congedava dagli apostoli, prima di affrontare la passione. Mi piace raccoglierle dalla bocca stessa del novello beato, quale suadente invito a vivere di Cristo, in Cristo. Ed è invito valido tuttora, valido anche oggi, soprattutto per i giovani di oggi. Valido per tutti noi. Invito valido che ci ha lasciato Pier Giorgio Frassati. Amen.
(Omelia di Papa Giovanni Paolo II per la messa di beatificazione di Pier Giorgio Frassati, Roma, Domenica 20 Maggio 1990 -  neretti nostri)

Qui sotto la fonte da cui è tratta l'omelia:


Cari Amici, preghiamo tutti perché Nostro Signore voglia mostrarci ancora una volta la Sua gloria attraverso Pier Giorgio e così la Chiesa possa canonizzarlo e mostrarcelo ancora una volta come l'amico buono che tutti dobbiamo tenere sempre vicino ed imitare. Pier Giorgio è davvero un grande amico e tanti ce lo testimoniano ogni giorno ricorrendo al suo aiuto e ottenendo grazie. Chiediamo a Gesù di avere la sua stessa infanzia spirituale, la sua stessa innocenza, il suo stesso ardore di soldato di Cristo.



martedì, maggio 19, 2015

DONACI IL TUO 5X1000

Caro amico,
come forse già saprà, lei ha la possibilità di destinare il cinque per mille delle imposte che dovrà pagare al momento della dichiarazione dei redditi a sostegno anche del volontariato e delle organizzazioni non profit.
Non si tratta di una nuova tassa da pagare, è una grande possibilità che Le viene concessa di destinare liberamente a chi lo desidera il cinque per mille delle sue imposte.
Il cinque per mille non sostituisce l’otto per mille, ma si affianca ad esso.
Le chiediamo di donare il Suo cinque per mille ad una delle due nostre realtà non profit che possono riceverlo: la Capitani Coraggiosi società cooperativa sociale o l’Associazione Papa Giovanni Paolo II onlus.
Da tanti annni con queste ed altre nostre realtà (la Hobbit società cooperativa sociale, l’Associazione di Promozione Sociale San Giovanni Bosco e la Gagliarda Sambenedettese Associazione Sportiva Dilettantistica) lavoriamo nell’ambito del sociale svolgendo le seguenti attività, rivolte soprattutto ai minori: centri di sostegno allo studio e circolini, percorsi mirati, centri estivi, orientamento ed inserimento lavorativo, formazione professionale, attività sportive, attività culturali e ludico-ricreative.
Legga attentamente il volantino allegato che Le spiega nel dettaglio come può compiere questo grande gesto della donazione del cinque per mille!!
Grazie sin da ora per la sua attenzione e la sua generosità.

Quali sono le scadenze per destinare il cinque per mille?

Da diversi anni raccogliamo il cinque per mille. Lo Stato dà la possibilità ai contribuenti di destinare il cinque per mille delle proprie tasse ad organismi non lucrativi, come siamo noi (ad esempio la Cooperativa Capitani Coraggiosi è tale per definizione, essendo una cooperativa sociale). 

Per chi ha solo il Modello CUD e non presenta altre dichiarazioni

Prima della recente riforma, entro il 28 febbraio il contribuente riceveva dal proprio datore di lavoro o ente pensionistico il modello CUD e riceveva la certificazione obbligatoria relativa ad altri redditi. Ora il CUD va richiesto all’INPS o presso i patronati. In questo caso si riempie un apposito modulo che viene dato assieme al CUD e si consegna la busta chiusa entro il 30 giugno in un ufficio postale (servizio gratuito) oppure al CAF, commercialista o simile.

Per chi presenta il Modello 730

Entro il 31 maggio il contribuente deve presentare al CAAF il modello 730 e il modello relativo alla destinazione dell'otto e del cinque per mille Irpef (730/1). Per chi presenta il Modello Unico Persone Fisiche
Entro il 16 giugno, termine del versamento delle imposte senza maggiorazione
Entro il 16 luglio, termine per il versamento delle imposte con maggiorazione dello 0,4%. Entro il 30 settembre il contribuente trasmette telematicamente alla Agenzia delle Entrate il Modello Unico/PF tramite: - l'utilizzo del proprio codice PIN - il CAAF o altro intermediario abilitato. 



Ecco come puoi fare: 
nel modulo della dichiarazione dei redditi

Firma nel riquadro dedicato alle onlus

Riporta il codice fiscale della Cooperativa Capitani Coraggiosi: 01709270449




lunedì, maggio 18, 2015

Frasi Pier Giorgio Frassati

"Finalmente il mio sogno è stato effettuato ieri con una magnifica giornata: alle ore dieci ponevo piede sulla vetta della Grivola per la cresta Est, ascensione niente difficile. Saluti cordiali in G.C. Pier Giorgio"

mercoledì, maggio 13, 2015

Sta per iniziare il Centro Estivo Sportivo della Polisportiva Gagliarda!

Dopo il grande successo dell’estate 2014, torna il super Centro Estivo Sportivo organizzato e gestito dalla Polisportiva Gagliarda rivolto a tutti i bambini e ragazzi dai 3 ai 16 anni di età! E per l’estate 2015 il Centro Estivo Sportivo raddoppia! Infatti apriremo una nuova struttura a Porto d’Ascoli, presso la Scuola Primaria Spalvieri (ex Colleoni) che va ad aggiungersi al già collaudatissimo Sportland a Grottammare.
Pubblichiamo di seguito tutte le notizie utili dei nostri due Centri Estivi Sportivi e il manifesto con tutte le altre attività estive organizzate dall'Opera Chesterton (per ingrandire le immagini cliccateci sopra). 
State con noi, sarà un'estate bellissima!



lunedì, maggio 11, 2015

Frasi Pier Giorgio Frassati

Cara mamma,

mi rincresce anzi mi ha fatto molta pena che tu pensi simili cose non vere. I consigli della Mamma sono sempre i più saggi e sono sempre buoni anche quando uno é già vecchio. Quest’anno tu sei stata molto lontana da me ed io ho potuto apprezzare cosa vuol dire non avere la Mamma vicina che ci sgrida ogni tanto, ma che alla sera ci dà il bacio e la sua benedizione.


Scrivi la frase di Pier Giorgio Frassati su una t-shirt ora puoi con Pump Street  http://www.pumpstreet.it/


mercoledì, maggio 06, 2015

Per sapere di più sull'album dei nostri amici Monaci di Norcia...

... è sufficiente che andiate a visitare questo collegamento.

Se acquisterete l'album dal sito dei Monaci, aiuterete ancora di più i Monaci che riceveranno una quota più alta dalla casa editrice.

Molto bello! Consigliato!

http://osbnorcia.org/it/album

martedì, maggio 05, 2015

Gita al lago di Pilato e un saluto al nostro amico Don Basilio Brunori

Domenica 3 maggio, alcuni della nostra compagnia hanno fatto una bella scampagnata sul lago di Pilato e si sono fermati sulla tomba di un nostro caro amico: don Basilio Brunori.

Abbiamo conosciuto la storia di Don Basilio Brunori durante una serata della nostra festa in cui mons. Vincenzo Catani venne a presentarci il suo libro"Amor mi mosse", sui preti deceduti nell'ultimo secolo nella Diocesi di San Benedetto del Tronto - Ripatransone - Montalto. Tra le tante storie riportate nel libro vi era quella di don Basilio Brunori, nativo di Castignano, parroco in montagna a Foce e poi capitano sulla Bainsizza, dove morì con un colpo di fucile austriaco in fronte, al comando ddl suo battaglione.

Lo avevano soprannominato "il capitano buono", e lo fu.

La sua storia colpí molti di noi adulti ma soprattutto molti ragazzi. Da quel giorno don Basilio è diventato uno di noi a cui siamo molto legati e andiamo a trovare volentieri.

Grande Don Basilio! Prega per noi!




Frasi Pier Giorgio Frassati

"Carissimo Tonino, ieri sono stato a 3500 a respirare un po' d'aria buona e a prendere nuove energie per condurre a buon punto l'esame del Montel"

Scrivi la frase di Pier Giorgio Frassati su una t-shirt ora puoi con Pump Street  http://www.pumpstreet.it/

mercoledì, aprile 29, 2015

Rinvio dell'inaugurazione della Casa di Santa Lucia

Cari amici,

l'inaugurazione della Casa di Santa Lucia, prevista per venerdì 1 Maggio 2015, è rinviata e vi faremo sapere a breve a quando.