mercoledì, maggio 18, 2016

Fregene: Un'oratorio dedicato al beato Pier Giorgio Frassati




Per qualcuno l’oratorio è il luogo dove poter intrattenere i ragazzi con i più tradizionali giochi, “perché l’importante è che non stiano per strada”; per qualcun altro è il luogo dove si fa catechesi e si celebra qualche liturgia, “perché oratorio significa luogo dove si prega”. L’oratorio è questo sì, ma è anche qualcosa di più. Sicuramente è un ambiente educativo, o per lo meno questa era l’idea di Don Bosco, ideatore e fondatore dell’oratorio agli inizi del 1800. Egli desiderava una casa che accogliesse ed evangelizzasse, che educasse alla vita nei suoi più vari aspetti: la cultura, il teatro, la musica lo sport e il tempo libero. Spazi aperti, luoghi di ritrovo e di svago, chiesa, scuola, teatri, ma soprattutto giovani… tanti giovani! Sono loro infatti che animano e vivono in pieno l’oratorio. A Fregene l’oratorio esiste da oltre dici anni ed è intitolato a Pier Giorgio Frassati, giovane esempio di vita cristiana, beatificato nel 1990 da Giovanni Paolo II. Un organismo parrocchiale nato nel 2005 quasi in sordina, con poche persone e poche risorse, ma diventato oggi un punto di riferimento per tanti bambini e ragazzi. L’intento iniziale era quello di creare un luogo di incontro diverso da qualsiasi altro punto di ritrovo per giovani, perché incentrato sulla conoscenza di Gesù.




Per saperne di più clicca qui: