sabato, luglio 19, 2014

Anche noi siamo "nasara"

Questo segno è la lettera "n" nell'alfabeto arabo ed è stato messo sulle mura delle case dei cristiani di Mosul occupate illegittimamente dagli islamici del cosiddetto Califfato della Siria e dell'Iraq.

Significa che lì ci sono dei "nasara" (in questa parola che sa di odio e disprezzo risuona il Vero ed Unico Motivo di questo disprezzo e cioè Nostro Signore Gesù Cristo detto il Nazareno), cioè dei cristiani, che devono convertirsi all'islam e che molto più semplicemente finiranno ammazzati, che se non si convertiranno dovranno pagare il tributo stabilito non dai terroristi ma da Maometto in persona, e che le loro care case non sono più loro.

Noi forse possiamo fare poco ma questo segno vuol dire che soffriamo con loro.

Una cosa possiamo chiederla: a chi foraggia questa gente chiediamo di smettere di dar loro soldi; ai giornalisti chiediamo di parlare di questa gente.