venerdì, giugno 17, 2011

Un messaggio da una di noi a Gerusalemme, Suor Mariachiara Bosco!

Abbiamo una di noi che è monaca di clausura clarissa a Gerusalemme, suor Mariachiara Bosco.
L'abbiamo sentita di recente ed ecco che cosa ci dice:


"Caro Marco, grazie degli aggiornamenti...
(...) Vi penso, certo, e prego...
(...) Vi porto con me nel pellegrinaggio che faremo da domani: noi 6 sorelle 'nuove' andremo in Galilea. Era previsto dall'inizio che avremo visitato i Luoghi Santi e conosciuto un po' il Paese... e questa è la seconda tappa, dopo Gerusalemme che abbiamo visitato l'anno scorso. Proprio per questa circostanza abbiamo sentito spesso Sobhy (il nostro caro amico palestinese maronita Sobhy Makhoul, quello dei presepi in legno d'olivo, per intenderci, caro nostro amico e ospite della nostra festa diversi anni fa, ndr) che è splendido e ci è stato di aiuto, con una disponibilità e gratuità che ci commuovono. Direttamente l'ha sentito una mia sorella, non io, quindi non sono ancora riuscita a mandargli i tuoi saluti; lo farò appena mi sarà possibile. Intanto godo di questa rete di comunione che c'è...
Io vado e vi porto con me. Vi porto a Nazareth in particolare... ma anche al lago dove ci sono i Pescatori che rassettano le reti... e poi a Cafarnao in casa di Pietro (...). CONTACI.
Ti abbraccio forte, te e tutti.
(...).
Vostra Mariachiara".

Cara Mariachiara, teniamo tutto buono, soprattutto ora che si avvicina la nostra Festa, la festa dei tipi loschi, ovunque essi siano.
Che dire, se non GRAZIE?