martedì, giugno 15, 2010

Almeno questo - Bloody Sunday, finalmente gli inglesi hanno ammesso la verità

Da Rainews24


Nel Bloody Sunday, la sanguinosa domenica del 1972 in cui i parà britannici uccisero 14 manifestanti per i diritti civili a Derry, in Irlanda del nord, furono i soldati ad aprire il fuoco per primi con "un comportamento ingiustificato e ingiustificabile". Ad affermarlo è stato il premier conservatore britannico, David Cameron, nel presentare a Londra il rapporto sui tragici eventi del 30 gennaio di 38 anni fa che dettero il via a una lunga stagione di violenze nell'Ulster.

Cameron si è detto "profondamente dispiaciuto" per il ruolo avuto dal Primo reggimento dei paracadutisti. Il rapporto di 5mila pagine, redatto da un team guidato dal giudice Lord Saville di Newdigate, è stato presentato dopo 12 anni di inchiesta e 195 milioni di sterline di spesa.