giovedì, febbraio 05, 2009

Eluana Englaro - E se facessimo come Padre Malachia e Gandalf?

Cari amici,
tutta questa vicenda della povera Eluana, che sembra ormai una di famiglia, fa venire in mente due storie (solo che Eluana è la realtà): la prima è Il Signore degli Anelli.

Avete presente quando sire Denethor, signore di Gondor, impazzito a forza di guardare l'Occhio di Sauron nel palantir, decide di dare fuoco al figlio Faramir in fin di vita, tornato da una missione suicida cui lo aveva costretto il suo orgoglio di padre? La storia come finisce? Lo salva Gandalf, lo stregone buono, che lo tira via dalle fiamme.

L'altra storia che viene in mente è Il Miracolo di Padre Malachia. Padre Malachia Murdoch, armato della sua cristallina e adamantina fede cattolica, come un bambino decide di chiedere il miracolo del trasferimento della balera Il Giardino dell'Eden su di una celebre montagna scozzese, e lo ottiene, nello sbalordimento ed imbarazzo di tutti.

Se noi facessimo altrettanto?

Se chiedessimo a Nostro Signore di salvare Eluana dalle fiamme di una morte assurda, di un rito iniziatico in cui questa poverella deve essere sacrificata sull'altare dell'ideologia della morte? Se lo chiedessimo pregando intensamente, tutti insieme, in una catena potente di preghiera forte e fidata, passando la voce a tutto il mondo?

Il Signore avrà davanti noi e il resto del mondo, la libertà di dire sì o dire no che ciascuno di noi ha.

Allora chiediamo al Signore con la preghiera del Rosario di salvare Eluana, di cambiare i cuori di chi ne vuole l'assurdo sacrificio, di svegliare tutti noi perché ciascuno faccia la sua parte e possiamo salvare tutti i soldati Eluana in giro per l'Italia e il mondo con la Speranza.

Che ne dite? Chi ci sta, batta un colpo.