giovedì, maggio 08, 2008

L'Inter dal Papa - Zanetti: "Sono cattolico e praticante fin da bambino e credo fermamente che senza Cristo l'uomo non possa vivere pienamente".


CITTA' DEL VATICANO, mercoledì, 7 maggio 2008 (ZENIT.org).- Benedetto XVI ha ricevuto questo mercoledì i dirigenti e i giocatori dell'Inter durante l'udienza generale.

Il capitano, Javier Zanetti, gli ha consegnato una maglietta della squadra con il suo nome, "Benedetto XVI".
"Sono cattolico e praticante fin da bambino e credo fermamente che senza Cristo l'uomo non possa vivere pienamente -ha dichiarato il giocatore-. La benedizione del Papa è uno stimolo in più per farci comprendere il nostro ruolo di testimoni cristiani, in famiglia e nello sport, e il dovere di stare vicino alle persone meno fortunate, soprattutto i bambini".
Al termine dell'udienza, il Papa ha posato per una fotografia con la squadra, guidata dal suo presidente, Massimo Moratti, che ha rivelato come per i membri dell'Inter sia stato un "grande onore" essere ricevuti dal Papa.

____________________________

Finalmente un calciatore sano! Frassati era uno sportivo, ed allora uno che dice queste cose merita di essere evidenziato, perché sono tutt'altro che scontato in un mondo come quello del calcio di oggi che spesso vive di finzione, apparenza e falsi miti.
In verità noi Tipi Loschi abbiamo la fortuna di avere per amico un altro bravo calciatore cattolico, Davide Desideri, oggi in forza al Bari, ospite della nostra festa lo scorso anno.
Bravo Zanetti! (e bravo pure Desideri!).

0 commenti :