sabato, marzo 07, 2009

BENEDETTO XVI: LE "JAVIERADAS", UN'OPPORTUNITÀ PER RAFFORZARE LA FEDE




Il Cardinal Bertone invia un messaggio a nome del Papa

di Inma Álvarez

PAMPLONA, venerdì, 6 marzo 2009 (ZENIT.org).- Benedetto XVI esorta i fedeli che peregrinano quest'anno a Javier, luogo natale del santo spagnolo Francesco Saverio, patrono delle missioni, a far sì che queste giornate rappresentino un avvenimento di fede.
Lo afferma in un breve messaggio firmato dal Cardinale Tarcisio Bertone, Segretario di Stato, indirizzato all'Arcivescovo di Pamplona, monsignor Francisco Pérez González. Il testo completo è stato reso noto dalla rivista spagnola Ecclesia.
Il Papa esorta i pellegrini a Javier (nelle tradizionali "Javieradas" che si celebrano tutti gli anni ai primi di marzo e riuniscono migliaia di fedeli di tutta la Spagna) a "imitare questo grande missionario, che è andato per il mondo a seminare il Vangelo".
Le Giornate, aggiunge, devono essere viste "come un'opportunità per rafforzare la Fede, incrementare l'impegno a essere coerenti con essa in ogni momento e aumentare la generosità di annunciarla agli altri, come veri testimoni di Cristo di fronte al mondo di oggi".
Invocando l'intercessione della Vergine "perché prepari con la sua tenerezza materna il cuore di tutti i partecipanti a ricevere con gioia la grazia di Dio", il Papa imparte infine la benedizione apostolica ai pellegrini.
Le "Javieradas" sono due pellegrinaggi che si svolgono in due fine-settimana consecutivi nel contesto della Novena di Grazia dedicata a San Francesco Saverio. Quest'anno avranno luogo l'8 e il 15 marzo.
Il pellegrinaggio, che riunisce fedeli di tutto il Paese, inizia con una Via Crucis nel percorso che unisce le località di Sangüesa e Javier (8 chilometri) fino ad arrivare alla spianata del castello natale del santo, dove si celebra l'Eucaristia.
Quest'anno, l'Arcivescovo di Pamplona ha dedicato il suo tradizionale messaggio a sottolineare la somiglianza tra l'opera evangelizzatrice di San Francesco Saverio e quella di San Paolo, in occasione della celebrazione dell'Anno Paolino, e ha invitato i fedeli a "prendere sul serio la nuova evangelizzazione" proclamata dagli ultimi Pontefici.
Le "Javieradas" di quest'anno hanno per tema "Missionari come Paolo e Saverio: guai a me se non evangelizzo!" e riuniranno gruppi di famiglie, giovani e bambini, per i quali sono stati preparati atti religiosi e ludici speciali.

[Traduzione dallo spagnolo di Roberta Sciamplicotti]